Ti trovi in:

Anagrafe » Schede informative » Autenticazione di firma per i passaggi di proprietà dei beni mobili registrati

Autenticazione di firma per i passaggi di proprietà dei beni mobili registrati

di Lunedì, 27 Aprile 2015 - Ultima modifica: Mercoledì, 11 Novembre 2015
Immagine decorativa

L'Articolo 7 D.L. n. 223 del 4 luglio 2006 convertito in legge n. 248 del 4 agosto 2006 sancisce che: "L'autenticazione della sottoscrizione degli atti e delle dichiarazioni aventi ad oggetto l'alienazione dei beni mobili registrati e rimorchi o la costituzione di diritti di garanzia sui medesimi può essere richiesta anche agli uffici comunali e ai titolari degli sportelli telematici dell'automobilista di cui all'articolo 2 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n. 358. Gli uffici sopra indicati sono tenuti a rilasciarla gratuitamente, salvo i previsti diritti di segreteria, nella stessa data della richiesta, salvo motivato diniego."

  • Beni mobili registrati che rientrano in tale campo di applicazione sono:
    1. autoveicoli
    2. motoveicoli
    3. rimorchi (m.c. uguale o superiore a 3,5 t.)
    4. navi e galleggianti
    5. aeromobili
  • Beni che non rientrano in tale campo di registrazione
    1. ciclomotori
    2. macchine agricole
    3. macchine operatrici
    4. veicoli a trazione animale
    5. slitte
  • Beni mobili registrati la cui registrazione è facoltativa:
    1. rimorchi (m.c. inferiore a 3,5 t.)
Dove rivolgersi

Ufficio Anagrafe

Orario apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.00

Quanto costa

Euro 14,62 per marca da bollo + Euro 0.52 per diritti di segreteria

Tempi di attesa

In presenza della documentazione richiesta e compilata in ogni sua parte, l'autenticazione della firma viene effettuata immediatamente

Come fare / Cosa fare

Per effettuare l'autenticazione di firma per i passaggi di proprietà dei beni mobili registrati, il venditore deve sempre presentarsi munito del documento di proprietà del veicolo (foglio complementare o certificato di proprietà - CDP) del quale risulti intestatario, un documento d'identità e tutti i dati dell'acquirente (nome e cognome, luogo e data di nascita, residenza).
 
 Se il venditore ha acquistato il veicolo dopo aver contratto il matrimonio ed è in regime di comunione dei beni con il coniuge, si deve provvedere all'autentica della firma anche di quest'ultimo.
 
 Qualora tale documento sia stato smarrito è necessario effettuare una denuncia di smarrimento alle forze dell'Ordine e richiedere un duplicato presso il Pubblico Registro Automobilistico o la Motorizzazione civile.
 Una volta firmato l'atto di vendita del mezzo, l'acquirente deve recarsi presso il Pubblico Registro Automobilistico e alla Motorizzazione entro il termine di 60 giorni per la trascrizione degli atti, allegando il proprio codice fiscale e quello del venditore, la carta di circolazione e il C.D.P. (certificato di proprietà) o il foglio complementare.
 
 A questo punto verrà rilasciato un permesso per circolare valido 30 giorni, nel corso dei quali la pratica verra' perfezionata.
 
 N.B.: Il Ministero dell'Interno ha emanato sull'argomento la circolare n. 3/2006 di data 27 ottobre 2006 avente ad oggetto "autenticazione della sottoscrizione degli atti di alienazione dei beni mobili registrati e degli atti di costituzione di garanzia degli stessi. Art. 7, decreto-legge n. 223/2006", la quale precisa che "al pubblico dipendente è attribuito unicamente il compito di accertare l'identità della persona che sottoscrive l'atto e di attestare che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza" e che "la normativa di riferimento è quella relativa all'art. 21 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445".

Riferimenti normativi

Art. 7 D.L. 223/2006 convertito nella legge n. 248 del 4 agosto 2006 Art. 21 D.P.R. 445/2000

Classificazione dell'informazione

Ufficio

Servizi Demografici

Servizio Anagrafe, Stato Civile, Elettorale e Leva Militare
Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam