Ti trovi in:

Home » Comune » Municipio » Sindaco

Sindaco

di Giovedì, 14 Maggio 2015 - Ultima modifica: Giovedì, 13 Luglio 2017
Immagine decorativa

Il Sindaco del Comune di Moena è Edoardo Felicetti nato a Cavalese il 12.08.1985

Proclamazione in data 11.05.2015

Il Sindaco è eletto dai cittadini a suffragio universale diretto ed entra in carica dal momento della proclamazione.

Rappresenta il Comune, convoca e presiede la Giunta comunale, sovraintende al funzionamento dei servizi e degli uffici ed alla esecuzione degli atti. 

Con proprio decreto, nomina la Giunta, composta da lui e da tre Assessori. Il numero degli Assessori può essere superiore di un’unità rispetto a quello precedentemente indicato nel rispetto delle leggi in materia.

II Sindaco può nominare fino a due Consiglieri comunali per lo svolgimento di particolari compiti relativi a specifiche materie definiti nell’ambito di deleghe speciali e per un periodo definito.

Esercita le funzioni attribuitegli delle leggi, dallo statuto e dai regolamenti e sovraintende altresì alle funzioni statali, regionali e provinciali delegate al Comune.

Il Sindaco e la Giunta comunale attuano il governo del Comune.

La Giunta è convocata e presieduta dal Sindaco che ne definisce l’ordine del giorno.

Sulla base degli indirizzi stabiliti dal Consiglio, provvede alla nomina, alla designazione e alla revoca dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni. 

Distintivo del Sindaco quale ufficiale del governo è la fascia tricolore con lo stemma della Repubblica e lo stemma del Comune, da portarsi a tracolla della spalla destra. 

Distintivo del Sindaco quale capo dell’amministrazione comunale è il medaglione previsto dalla normativa regionale.

Quale Ufficiale del Governo, sovraintende:

alla tenuta dei registri di stato civile e di popolazione ed agli adempimenti demandatigli dalle leggi in materia elettorale, di leva militare e di statistica;

  • alla emanazione degli atti che gli sono attribuiti dalle leggi e dai regolamenti in materia di ordine e sicurezza pubblica;
  • allo svolgimento, in materia di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria, delle funzioni affidategli dalla legge;
  • alla vigilanza su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l’ordine pubblico. Adotta, i provvedimenti contingibili ed urgenti in materia di sanità ed igiene, edilizia e polizia locale al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità dei cittadini.

Il Sindaco rappresenta il Comune, è l’organo responsabile della sua amministrazione e sovrintende al funzionamento degli uffici ed all'esecuzione degli atti.

Quale capo dell’Amministrazione comunale, rappresenta il Comune e la comunità, promuove l’attuazione del proprio programma ed attua le iniziative e gli interventi più idonei per realizzare le finalità istituzionali del Comune.

Al Sindaco è inoltre attribuita la competenza ad adottare gli atti di natura tecnico gestionale ad esso espressamente riservati dai regolamenti e dalla legislazione vigente.

Alcuni atti possono essere delegati ad Assessori o ai responsabili delle strutture organizzative mediante apposito atto di delega specificante la durata ed i limiti della delega.

Il Sindaco, qualora ne ricorrano i presupposti, indice il referendum, da tenersi entro i successivi due mesi.

Il sindaco e la giunta, sulla base degli strumenti di programmazione, definiscono gli obiettivi ed i programmi da attuare, indicano le priorità ed emanano le conseguenti direttive per la gestione nell’ambito degli stanziamenti riferiti ai programmi di competenza.

Promuove e coordina l’attività degli Assessori, distribuendo tra essi le competenze sulla base del programma.

Assume le iniziative necessarie per assicurare che uffici e servizi, svolgano le proprie attività secondo gli obiettivi stabiliti.

Stipula le convenzioni amministrative con altre amministrazioni o con i privati aventi ad oggetto i servizi o le funzioni comunali.

Indice i referendum di iniziativa consiliare e popolare.

Può delegare proprie attribuzioni non di competenza statale e la firma dei relativi atti a ciascuno degli Assessori competenti.

In caso di assenza o impedimento è sostituito, in tutte le funzioni a lui attribuite dalla legge e dallo Statuto, dal Vicesindaco.

Nel caso di contemporanea assenza od impedimento del Sindaco e del Vicesindaco, ne esercita temporaneamente le funzioni l’Assessore più anziano di età.

Indennità lorda mensile di carica:  € 3.272,00

Competenze

lavori pubblici - urbanistica - bilancio - sanità
Mantiene tutte le competenze non delegate agli Assessori.

Data di inizio mandato
11/05/2015
Modalità di ricevimento

martedì,  mercoledì, giovedì  dalle ore 8.30 alle ore  10.00

presso la sede municipale tel. 0462-573141 int. 4 (ufficio Segreteria)