Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » Avvisi e news

Avvisi e news

di Lunedì, 25 Marzo 2013 - Ultima modifica: Martedì, 11 Aprile 2017

Ultime notizie dal Comune di Moena

Immagine decorativa
di Giovedì, 09 Gennaio 2014

Questa esposizione nasce nel quadro delle iniziative promosse dalla Provincia Autonoma di Trento per il Centenario della Prima Guerra Mondiale, con il patrocinio del Comun General de Fascia, il Comune di Moena, l’Istituto Culturale Ladino e l’Associazione culturale “Sul Fronte dei Ricordi”.

Periodo ed orari di apertura:
dal 25 giugno 2016 al 9 settembre  2016 

tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00

in altri periodi su prenotazione

Ingresso:

intero € 5,00

ridotto: € 3,00 per gruppi (min 15 pers.) e bambini fino a 14 anni

VISITE GUIDATE

Prenotazione preventiva obbligatoria direttamente presso la biglietteria della Mostra

Sul canale You Tube dell'Istituto Ladino di Fassa (apre il link in una nuova finestra) e la pagina Facebook (apre il link in una nuova finestra) dedicata sono disponibili i video promozionali della mostra e altri contributi.

Immagine decorativa
di Mercoledì, 05 Febbraio 2014

Si comunica che, ai sensi dell’art. 11 del D.M. 37 dd. 22.01.2008 (OBBLIGO DI TRASMISSIONE DA PARTE DEL COMUNE ALLA CAMERA DI COMMERCIO), è necessario depositare presso lo sportello unico per l’edilizia (Comune) n. 2 copie di ogni dichiarazione di conformità e/o di collaudo.

Il deposito delle dichiarazioni di conformità e/o di collaudo è obbligatorio anche per gli interventi soggetti a regime di comunicazione manutenzione straordinaria (art. 97 comma 1 della L.P. 01/2008).

Immagine decorativa
di Mercoledì, 05 Febbraio 2014

L'Assessorato alle attività sociali del Comune di Moena, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana organizza il Servizio di trasporto al Distretto Sanitario di Pozza per esami e analisi del sangue, per le persone ultrasessantenni sprovviste di mezzi propri. Tutti i giovedì a partire dal 29.11.2007. Prenotazioni presso la Segreteria del Comune (tel. 0462573141) entro le ore 12.00 del mercoledì antecedente.

Immagine decorativa
di Venerdì, 15 Maggio 2015

Il Codice Univoco Ufficio del Comune di Moena è il seguente:

Codice Univoco ufficio:  UF01KR

Nome dell'ufficio:            Uff_eFatturaPA

Indirizzo PEC: moena@legalmail.it

C.F. 00152150223  P. IVA 00149180226

IBAN: IT93P0814035050000000023125

Immagine decorativa
di Giovedì, 30 Luglio 2015

Informazioni riguardanti lo smaltimento degli oli vegetali domestici esausti. 

Immagine decorativa
di Lunedì, 09 Novembre 2015

La Giunta provinciale con deliberazioni n. 1647 e 1648 di data 28 settembre 2015 ha stabilito i requisiti e i limiti per lo svolgimento dell'attività hobbistica in provincia di Trento.

La nuova disciplina si applica a decorrere dal 1° gennaio 2016.

Immagine decorativa
di Lunedì, 09 Novembre 2015
Le imprese interessate possono iscriversi all'Elenco telematico delle imprese del Comune di Moena al seguente link: http://elencotelematicoimprese.provincia.tn.it/comune_moena/
Immagine decorativa
di Lunedì, 18 Gennaio 2016

Decreto del Ministro dell'Interno 7 gennaio 2013

Si informano i gestori delle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere operanti nel territorio comunale, con particolare riferimento ai proprietari ed ai gestori di case ed appartamenti per vacanze, che le comunicazioni dei dati delle persone alloggiate dovranno essere inviate in via telematica alla Questura secondo le modalità consultabili sull'apposita pagina del sito della Questura medesima http://questure.poliziadistato.it/Trento/articolo-6-596-6041-1.htm

di Lunedì, 29 Febbraio 2016

Aggiornamento sezione "Piani e progetti" nell'area tematica "Edilizia privata"

Immagine decorativa
di Lunedì, 07 Marzo 2016

Alloggi per uso turistico: obbligo di comunicazione alla PAT.

Dal 01 maggio p.v. anche gli ospiti che alloggeranno negli alloggi privati messi in locazione ad uso turistico saranno tenuti al pagamento dell'imposta provinciale di soggiorno.

Immagine decorativa
di Martedì, 08 Marzo 2016

comunicazione dell'Amministrazione comunale

Immagine decorativa
di Giovedì, 25 Agosto 2016

Si rende noto che

con deliberazione del Consiglio Comunale n. 15/3 del 9.8.2016 è stato approvato il Regolamento per la pulizia camini, e relativo registro di pulizia camini che il soggetto responsabile è tenuto a compilare e conservare come da indicazioni contenute nell’art. 3 del regolamento.

Hanno ottenuto il nulla-osta le seguenti ditte:

  • Werner Perini di Cavalese - Via Pizzegoda n. 3 - tel. 0462_231521
  • F.lli Perini snc di Perini Marco & C. snc di Carano via Nazionale n. 20A - tel. 0462_341187 cell. 348_6011839
  • Odorizzi Giovanni di Tesero - Via Colombi n. 2 - cell. 340_5360904
  • Brigadoi Domenico - Felicetti Ettore & C. snc di Predazzo - Via delle Rogge n. 2 - tel. 0462_502951 - cell. 347_7081462
Immagine decorativa
di Lunedì, 05 Settembre 2016

L'iscrizione all'anagrafe canina provinciale è obbligatoria. Vai dal veterinario per mettere il microchip e iscrivere il cane e inoltre comunica al veterinario ogni variazione dei dati (cessione o altro..). Servizio veterinario Predazzo tel. 0462508825

Immagine decorativa
di Lunedì, 26 Settembre 2016

Il corso di formazione per tutori volontari di minori di età rientra nelle iniziative promosse dal Difensore civico e Garante dei minori della Provincia Autonoma di Trento in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento.

Il corso si propone l’obiettivo di formare persone disponibili ad assumere la tutela legale di un bambino o di un adolescente, senza genitori o i cui genitori non siano nelle condizioni di esercitare le responsabilità genitoriali.

L’elenco dei volontari sarà messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per contribuire con competenza e motivazione ad aiutare i minori in difficoltà. 

programma 181,66 kB
Immagine decorativa
di Martedì, 07 Febbraio 2017
NOME il nome imposto al bambino deve corrispondere al sesso e può essere costituito da un solo nome o da più nomi, anche separati, non superiori a tre. Nel caso siano imposti due o più nomi separati da virgola, negli estratti e nei certificati rilasciati dall’Ufficiale dello Stato Civile e dall’Ufficiale d’Anagrafe deve essere riportato solo il primo dei nomi.
Si rammenta che è vietato imporre al bambino:lo stesso nome del padre vivente; di un fratello o sorella viventi; un cognome come nome: nomi ridicoli o vergognosi. I nomi stranieri che sono imposti ai bambini aventi la cittadinanza italiana devono essere espressi in lettere dell’alfabeto italiano, con l’estensione alle lettere J,K,X,Y,W e, dove possibile, anche con i segni diacritici propri dell’alfabeto della lingua di origine del nome.
Ai sensi del Nuovo Ordinamento dello Stato Civile DPR03.11.2000, N. 396 (artt. 34 e 35 e ss.mm.).
Novità:
COGNOME con riferimento alla sentenza della Corte Costituzionale n.286/2016 ed alla circolare del Ministero dell'Interno n. 1/2017 vi è la possibilità per i genitori, di comune accordo, di trasmettere ai figli (di nazionalità italiana) al momento della nascita, anche il cognome materno.
Immagine decorativa
di Martedì, 11 Aprile 2017

Una scelta in Comune: informati, decidi e firma. La tua decisione sarà trasmessa in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti.

Immagine decorativa
di Martedì, 16 Maggio 2017

Si informa che per l'anno 2017, le aliquote sono rimaste invariate rispetto all'anno 2016, come approvate con delibera C.C. n. 3/1 del 23/03/2016.Nello specifico vedere guida informativa in area tematica "Tributi e Tariffe" - Imis 2017 http://www.comune.moena.tn.it/Aree-tematiche/Tributi-e-tariffe/IMIS/IMIS-2017 

di Lunedì, 12 Giugno 2017

In data 24/5/2017 è entrata in vigore la Variante al Piano Generale di Tutela degli Insediamenti Storici (PGTIS) del Comune di Moena per applicazione dell’art. 105 della L.P. 04/08/2015 n. 15

redatta dall’Arch. Carlo Gandini, adottata preliminarmente con delibera consiliare n. 17/3 dd. 09/08/2016, adottata definitivamente con delibera consiliare n. 3/1 dd. 30/01/2017 ed approvata con delibera della Giunta Provinciale n. 774 dd. 19/05/2017, pubblicata su B.U. 21/I-II dd. 23/05/2017

link: http://moena.opencontent.it/Aree-tematiche/Edilizia-privata/Piani-e-progetti/Archivio-storico-degli-strumenti-urbanistici/Variante-2016-al-Piano-Generale-di-Tutela-degli-Insediamenti-Storici-PGTIS 

Immagine decorativa
di Mercoledì, 05 Luglio 2017

In Val di Fassa, come in tutto il Trentino, la raccolta è soggetta ad una severa regolamentazione provinciale. Questo allo scopo di non alterare gli ecosistemi vegetali e tutelare l’ambiente e le sue risorse. In Valle di Fassa, i sette Comuni, (Moena, Soraga, Vigo, Pozza, Mazzin, Campitello di Fassa e Canazei), si sono convenzionati in un unico ambito territoriale omogeneo, coincidente con l'intera valle. Qui la raccolta è consentita anche ai non residenti nella Provincia di Trento previa denuncia dell'attività di raccolta di funghi e versamento di una somma che varia a seconda del periodo di durata della raccolta (da un minimo di Euro 10,00 per un giorno a un massimo di Euro 60,00 per un mese).

Immagine decorativa
di Mercoledì, 16 Agosto 2017

Le tagesmutter sono delle mamme (traduzione letterale "mamme di giorno"), che attraverso un’adeguata formazione, possono prendersi cura dei figli altrui, generalmente di età compresa tra i 0 e i 3 anni.
Il servizio viene fornito mediante convenzione con cooperative.  Il Comune di Moena è convenzionato con:

Cooperativa di Servizi per l'infanzia
Tagesmutter del Trentino "Il Sorriso"
Società Cooperativa sociale Onlus
Via Zambra, 11 - 38121 Trento    Tel 0461-1920503  -  Fax 0461-1920504  Cell. 334-6887193 email: fiemmefassa@tagesmutter-ilsorriso.it

Immagine decorativa
di Lunedì, 28 Agosto 2017

E' ATTIVO IL NUMERO UNICO 112 EUROPEO

UN CENTRALINO UNICO PER LE EMERGENZE CHE SMISTA LE CHIAMATE

AI VARI SERVIZI PER UN PIU' RAPIDO SERVIZIO DI SOCCORSO il 112 (riunisce Vigili del Fuoco, Polizia, Carabinieri e Soccorso Sanitario).

Immagine decorativa
di Lunedì, 28 Agosto 2017

In Trentino il sistema sanitario e quello scolastico hanno predisposto procedure semplificate e chiare per aderire alle novità introdotte dalla legge sui vaccini; la nuova normativa nazionale per infanzia e prima infanzia fissa il principio che chi non è conforme agli obblighi vaccinali non può accedere ai servizi, mentre per la fascia 6- 16 anni, pur garantendo la frequenza, introduce sanzioni pecuniarie. 

Cerca