Ti trovi in:

Tributi e tariffe » TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE

TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE

di Mercoledì, 05 Febbraio 2014 - Ultima modifica: Giovedì, 30 Marzo 2017
Immagine decorativa

Dal 01.01.2007 é in vigore la Tariffa di Igiene Ambientale (T.I.A.) di cui all'art. 49 del D.Lgs. n. 22/1997 e al relatìvo Regolamento.

Si evidenziano di seguito alcuni articoli di rilievo:

Soggetti tenuti al pagamento (art. 8): la tariffa é dovuta da chiunque occupi o conduca a qualunque titolo locali o aree scoperte, con vincolo di solidarietà tra i componenti la famiglia anagrafica o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.

Presupposto per pagamento tariffa (art. 7 - 9): é l'occupazione o la conduzione di locali ed aree scoperte ad uso privato produttivi di rifiuti urbani o assimilati a qualunque uso adibiti esistenti sul territorio comunale.

Comunicazioni originarie o di variazione (art. 16): al Comune deve essere presentata apposita comunicazione originaria, di variazione o cessazione delle superfici dei locali o aree ove vengono prodotti i rifiuti a qualunque uso adibiti entro 60 giorni successivi alla data dell'evento da dichiarare, su appositi moduli predisposti dall'Ufficio Tributi. 

Violazioni (art. 19): per le violazioni inerenti la presentazione della comunicazione prevista all'art. 16 sono previste delle sanzioni pecuniarie  indicate nel Regolamento a cui si rimanda come per tutte le altre  informazioni dettagliate.

C.R.M.